Prescrizioni generali

D.Lgs n. 81/08 Allegato XXV – Prescrizioni generali per i cartelli segnaletici

Caratteristiche intrinseche:

  • Forma e colori sono definiti in funzione dell’impiego (cartelli di divieto, avvertimento, prescrizione, salvataggio e per le attrezzature antincendio).
  • I pittogrammi devono essere semplici, e possono differire leggermente, purché il significato sia equivalente e non equivoco.
  • I cartelli devono essere costituiti di materiale resistente (urti, intemperie, aggressioni ambientali).
  • Le dimensioni e le proprietà dei cartelli devono garantire una buona visibilità e comprensione.
  • Per le caratteristiche cromatiche e fotometriche dei materiali si rinvia alla normativa di buona tecnica dell’UNI.

Condizioni d’impiego

  • I cartelli vanno sistemati tenendo conto di eventuali ostacoli, ad un’altezza e in una posizione appropriata, all’ingresso alla zona interessata in caso di rischio generico o nelle immediate adiacenze di un rischio specifico o dell’oggetto che s’intende segnalare e in un posto bene illuminato e facilmente accessibile e visibile.
  • In caso di cattiva illuminazione naturale utilizzare colori fosforescenti, materiali riflettenti o illuminazione artificiale.
  • Il cartello va rimosso quando non sussiste più la situazione che ne giustificava la presenza.